Gara - ID 43

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante Comune di Sannicola
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DI TUTTE LE INFRAZIONI AL CODICE DELLA STRADA ELEVATE DAL COMANDO DI POLIZIA LOCALE, NOLEGGIO DI UNO STRUMENTO OMOLOGATO PER IL RILEVAMENTO DELLE VIOLAZIONI AI LIMITI MASSIMI DI VELOCITÀ PREVISTI DALL’ART. 142 DEL CODICE DELLA STRADA SIA IN STAZIONAMENTO CHE IN MOVIMENTO, COMPRENSIVO DELL’AUTOVETTURA PREPOSTA PER LA SUA INSTALLAZIONE E IL SUO UTILIZZO, NOLEGGIO, INSTALLAZIONE, MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DI POSTAZIONI FISSE APPROVATE PER IL CONTROLLO DELLA VELOCITÀ AI SENSI DELL’ART. 142 CDS, CON SISTEMA DI RILEVAMENTO AUTOMATICO DELLE INFRAZIONI, NONCHÉ SERVIZIO DI RISCOSSIONE COATTIVA DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE DERIVANTI DA VIOLAZIONI ALLE NORME DEL CODICE DELLA STRADA.
CUP : G79E20001240004; CIG: 8311648CE6.

 
CIG8311648CE6
CUPG79E20001240004
Totale appalto€ 745.000,00
Data pubblicazione 09/09/2020 Termine richieste chiarimenti Lunedi - 05 Ottobre 2020 - 12:00
Scadenza presentazione offerteSabato - 10 Ottobre 2020 - 12:00 Apertura delle offerteSabato - 10 Ottobre 2020 - 12:15
Categorie merceologiche
  • 72313 - Servizi di acquisizione dati
  • 72316 - Servizi analisi di dati
  • 72317 - Servizi di registrazione dati
DescrizionePROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DI TUTTE LE INFRAZIONI AL CODICE DELLA STRADA ELEVATE DAL COMANDO DI POLIZIA LOCALE, NOLEGGIO DI UNO STRUMENTO OMOLOGATO PER IL RILEVAMENTO DELLE VIOLAZIONI AI LIMITI MASSIMI DI VELOCITÀ PREVISTI DALL’ART. 142 DEL CODICE DELLA STRADA SIA IN STAZIONAMENTO CHE IN MOVIMENTO, COMPRENSIVO DELL’AUTOVETTURA PREPOSTA PER LA SUA INSTALLAZIONE E IL SUO UTILIZZO, NOLEGGIO, INSTALLAZIONE, MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DI POSTAZIONI FISSE APPROVATE PER IL CONTROLLO DELLA VELOCITÀ AI SENSI DELL’ART. 142 CDS, CON SISTEMA DI RILEVAMENTO AUTOMATICO DELLE INFRAZIONI, NONCHÉ SERVIZIO DI RISCOSSIONE COATTIVA DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE DERIVANTI DA VIOLAZIONI ALLE NORME DEL CODICE DELLA STRADA.
CUP : G79E20001240004; CIG: 8311648CE6.
 
Struttura proponente C.U.C. Unione dei Comuni delle Serre Salentine
Responsabile del servizio ing. Giordano Carrozzo Responsabile del procedimento CARROZZO GIORDANO
Allegati
Richiesta DGUE XML
modello-a1-istanza-di-ammissione-alla-gara - 117.75 kB
09/09/2020
modello-b-dichiarazione-a-corredo-dellofferta - 236.81 kB
09/09/2020
modello-b1-dichiarazioni-sostitutive-integrative-allistanza-di-ammissione - 130.60 kB
09/09/2020
modello-b3-dichiarazioni-sostitutive-integrative-allistanza-di-ammissione-del-legale-rappresentante - 230.72 kB
09/09/2020
modello-a2-istanza-di-ammissione-alla-gara-nel-caso-di-rti-aggregazioni-di-imprese-consorzi-gi-costituiti - 183.39 kB
09/09/2020
modello-a3-istanza-di-ammissione-nel-caso-di-rti-aggregazioni-di-imprese-consorzi-ancora-da-costituire - 151.70 kB
09/09/2020
modello-b2-dichiarazioni-sostitutive-integrative-allistanza-di-ammissione-dei-soggetti-cessati - 114.66 kB
09/09/2020
modello-c-offerta-economica - 117.03 kB
09/09/2020
File pdf bando-di-gara.-allegato-a - 105.22 kB
09/09/2020
File pdf allegato-c-capitolato-di-gara - 162.81 kB
09/09/2020
File pdf allegato-b-disciplinare - 170.78 kB
09/09/2020

Seggio di gara

Atto di costituzione 637 - 23/11/2020
Nome Ruolo CV
VERONA ALESSANDRO PRESIDENTE
LEO COSIMO COMPONENTE
ROCCA FIORELLA COMPONENTE

Commissione valutatrice

Atto di costituzione 637 - 23/11/2020
Nome Ruolo CV
VERONA ALESSANDRO PRESIDENTE
LEO COSIMO COMPONENTE
ROCCA FIORELLA COMPONENTE

Avvisi di gara

23/11/2020AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DI TUTTE LE INFRAZIONI AL CODICE DELLA STRADA. CUP : G79E20001240004 - CIG: 8311648CE6
Spett.li operatori economici partecipanti, Lo scrivente RUP, ing. Giordano Carrozzo, in riferimento all’appalto del servizio in oggetto fissa la prima seduta della Commissione di gara nominata con determinazione R.G. n.637 del 23.11.2020, per il giorno...

Chiarimenti

  1. 28/09/2020 12:56 - Oggetto:Procedura Aperta CIG. 8311648CE6. Richieste di chiarimento.

    Gentili signori,
    si formulano le seguenti richieste:
    1. All’art.1.3 del Bando di gara di cui all’oggetto è indicato, relativamente alle postazioni di rilevamento a distanza della velocità è indicato che “Per le suddette postazioni fisse, l’Amministrazione Comunale ne riserva l’installazione e, quindi, l’operatività ad epoca successiva anche subordinatamente all’acquisizione dei prescritti decreti prefettizi il cui iter è stato già attivato ed attualmente è in fase di esecuzione sempre presso la competente Prefettura di Lecce”A tal proposito, facciamo presente che in fase di sopralluogo i nostri incaricati non sono stati accompagnati presso i luoghi dove sono previste le attività di installazione ma è stata solamente mostrata una mappa relativa alla strada interessata indicando genericamente che le postazioni sarebbero state installate su detta strada. Per poter formulare in modo compiuto la proposta tecnica ma, soprattutto, quella economica, si necessita di conoscere dove sia prevista l’installazione. Ricevuta l’indicazione delle kilometriche previste potremmo tornare sul posto al fine di raccogliere tutte le informazioni particolari necessarie per la corretta redazione della proposta.
    Siamo pertanto a richiedere l’indicazione delle kilometriche dove è prevista l’installazione delle postazioni fisse di rilevamento della velocità.
    1. Sempre in riferimento ai sistemi fissi di rilevamento della velocità, ancora più importante è la completa conoscenza delle eventuali prescrizioni dell’ente proprietario (ANAS) per l’installazione di dette postazioni, prescrizioni che, essendo stata avanzata richiesta di rilascio del decreto prefettizio, dovrebbero accompagnare il preventivo favorevole parare dell’ente proprietario.
    Siamo pertanto a richiedere la trasmissione delle eventuali prescrizioni all’installazione impartite da ANAS nei siti dove è prevista l’installazione delle postazioni fisse di rilevamento della velocità.
    1. In riferimento al sistema richiesto per il controllo elettronico della velocità, sia in stazionamento che in movimento, si rappresenta che l’azienda produttrice e titolare del decreto di approvazione, la Sintel Italia S.p.A., attualmente oggetto di procedura concorsuale presso il Tribunale Fallimentare di Velletri, come da visura allegata comprendente il bilancio approvato al 31.12.2019 e la nota integrativa al bilancio stesso che esplicitamente conferma come la situazione aziendale sia di estrema crisi.
    Come riportato in nota integrativa dall’amministratore Unico:
    1. Il presente bilancio …omissis… evidenzia una perdita di esercizio pari ad Euro 4.530.421,00
    2. La situazione di crisi che sta attraversando la società da qualche anno ha indotto l’organo amministrativo a presentare al Tribunale di Velletri, in data 24 febbraio 2020, domanda di ammissione alla procedura di concordato preventivo con riserva ex art. 161, 6° comma Legge Fallimentare
    La lettura del bilancio, tra l’altro evidenzia tra l’altro tutta la drammaticità della situazione aziendale: un patrimonio netto negativo di oltre 6 milioni di euro, debiti per quasi 8.5 milioni di euro e valore della produzione di soli 250.000 €.

    Alla luce di tutto ciò si rappresenta che sia altamente improbabile che la stessa sarà in grado di garantire la corretta continuità ed in particolare il necessario supporto tecnico prescritto dall’approvazione ministeriale. In più non mancheranno problematiche con i creditori  in caso di effettuazione di pagamenti alla stessa.
    Per tali ragioni, in considerazione della gravissima ed eccezionale situazione della Sintel Italia S.p.A., qualora per causa non imputabile all’aggiudicatario ma alla stessa Sintel Italia SpA, non sia possibile provvedere alla corretta operatività del sistema, si chiede di confermare che l’ente non avrà nulla a pretendere nei confronti dell’aggiudicatario, poiché tale situazione, ben nota già al momento della pubblicazione della gara è estranea alle sue responsabilità

    In attesa di pronto riscontro, porgiamo i nostri più
    Cordiali saluti
     


     RISPOSTA A CHIARIMENTO N.1
    2a) Le informazioni inerenti la futura, eventuale localizzazione delle postazioni fisse di rilevamento della velocità da installare sulla s.s.101 salentina non sono attualmente nella disponibilità della stazione appaltante. L’Ente, se e  laddove autorizzato con riferimento all’intero tratto di competenza comunale, potrà valutare, a parità di condizioni di deterrenza, la loro più opportuna collocazione. In tale sede si prenderà atto delle prescrizioni tecniche esecutive eventualmente apposte dall’ANAS in aggiunta alle normative di settore.
    2b) Gli atti di gara fanno riferimento ad uno “STRUMENTO OMOLOGATO PER IL RILEVAMENTO DELLE VIOLAZIONI AI LIMITI MASSIMI DI VELOCITÀ PREVISTI DALL’ART. 142 DEL CODICE DELLA STRADA SIA IN STAZIONAMENTO CHE IN MOVIMENTO, COMPRENSIVO DELL’AUTOVETTURA PREPOSTA PER LA SUA INSTALLAZIONE E IL SUO UTILIZZO”. La situazione societaria  della ditta citata dal concorrente non rileva ai fini del buon esito dell’affidamento.
    Il RUP ing. GIordano Carrozzo
    05/10/2020 09:37
  2. 28/09/2020 16:51 - Oggetto:Procedura Aperta CIG. 8311648CE6. Richieste di chiarimento.

    Gentili signori,

    si formula la seguente richiesta:
    nella scheda (MODELLO b) VIENE RIPORTATO ( PAGINA 4 ) LA SEGUENTE DICITURA “di aver preso visione della disciplina relativa alle strade ed aree in concessione, facente parte del piano generale della sosta denominato “So Stare a Quartu” approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.50 del 10.10.2017, di accettare incondizionatamente tutte le norme nello stesso contenute e di assumerne tutti gli oneri;”.
    Poiché non risulterebbe presente, sull’albo pretorio, la suddetta deliberazione si chiede di confermare che si tratti di un errore.

    Cordiali saluti


    RISPOSTA A CHIARIMENTO N.2
    IL PUNTO RIPORTATO SUL MODELLO B A PAG.4 e recante la locuzione:
    “di aver preso visione della disciplina relativa alle strade ed aree in concessione,…….e di assumerne tutti gli oneri” è da ritenersi un refuso materiale. Pertanto il relativo comma non va considerato nelle dichiarazioni da rendersi a firma del legale rappresentante.
    Il RUP ing. Giordano Carrozzo.
    05/10/2020 09:40
  3. 02/10/2020 13:03 - Oggetto: Procedura Aperta CIG. 8311648CE6. Richieste di chiarimento.

    Gentili signori,
    si formulano le seguenti richieste:
     
    1. Nella compilazione del DGUE messo a disposizione sul portare dalla Stazione Appaltante, abbiamo riscontrato delle difficoltà nell’inserimento dei requisiti di capacità tecnica-professionale, in quanto non è possibile inserire tali requisiti.
    A tal proposito, si chiede di confermare la possibilità di inserire il Modello standard di DGUE Europeo, e non quello generato dalla piattaforma.
     
    1. All’art.8 del Bando di gara di cui all’oggetto è indicato, relativamente alla partecipazione in RTI che, “i requisiti richiesti al n. 3 e 4, dovranno essere posseduti per almeno il 60% dall’impresa mandataria capogruppo e per almeno il 20% da ogni impresa associata.”
    Si chiede di specificare come vadano interpretati i requisiti in merito al possesso delle certificazioni di Qualità, ossia se queste debbano essere possedute da ciascuno dei i componenti della RTI,  oppure dalla RTI nel complesso.
     


    Relativamente al Modello DGUE, si conferma di poter inserire quello standard (Europeo) al posto di quello generato dalla piattaforma.


    Si fa presente che i requisiti in merito al possesso delle certificazioni di Qualità, possano essere posseduti dalla RTI nel suo complesso.


    Il RUP ing. Giordano Carrozzo.
    05/10/2020 09:46

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00